RIFUGIO FRATELLI LONGO (2026 m.) - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8

ascensione al Monte Aga
(mt. .2720)

 
Panoramica ad ampio raggio dalla cima sud del Monte Aga verso la conca del Calvi
Dal Passo la nostra salita prosegue piegando a destra. Si imbocca un sentiero che sale lungo un grande canalone detritico che conduce direttamente alla cima sud del M. Aga. E' importante seguire attentamente i segni rossi per non trovarsi in difficoltà! Si può benissimo trovare della neve fino a settembre. L'ultimo tratto richiede un certo impegno per superare, con l'aiuto delle mani, alcune facili roccette, prima di giungere in cresta.
Il grande ghiaone detritico che porta alla cima dell'Aga
Il sentiero sale attraverso il ghiaone
Il grande ghiaone detritico che porta alla cima dell'Aga
Il sentiero sale attraverso il ghiaone
Giunti in cresta, la vista spazia, dal versante sud-ovest, sulle cuspidi del Diavolo, Diavolino, Poris e Grabiasca e su gran parte della Conca del Calvi con il Madonnino, il Cabianca e i laghi Rotondo, dei Curiosi, Cabianca e Zelto, nonchè sul Rifugio Calvi. Si può anche avere la fortuna di incontrare stambecchi e di avvicinarsi loro con le dovute maniere fino a pochi metri; meno facile vedere camosci.
Dalla cima Aga vista sul Diavolo di Tenda...
Il Pizzo del Diavolo di Tenda (2916) e il Diavolino
Dalla cima Aga vista sul Pizzo del Diavolo di Tenda (2916), il Diavolino, il Poris ed il Grabiasca
Dalla cima Aga vista sul Diavolo di Tenda...
Il Pizzo del Diavolo di Tenda (2916) e il Diavolino
Dalla cima Aga veduta sulla Conca del Calvi
Si stendono a riposare a pochi passi da me
In cresta verso la ci9ma de monte Aga -  foto Marco Caccia 1 sett 07
In cresta verso la ci9ma de monte Aga -  foto Marco Caccia 1 sett 07
In cresta verso la ci9ma de monte Aga - foto Marco Caccia
Dalla vetta del'Aga...il Lago del Diavolo e la valle del m.te Sassoa
foto Marco Caccia
Gli stambecchi si avvicinano tranquilli
Si stendono a riposare a pochi passi da me
Gli stambecchi si avvicinano tranquilli
Si stendono a riposare a pochi passi
Per la discesa si ripercorre il percorso della salita, scelta più facile, oppure, ma con grande attenzione, si può scendere attraverso i ripidi pascoli esposti verso la conca del Calvi. Questo percorso, con un sentiero non ben riconoscibile e non segnato, sconsigliabile sicuramente in caso di nebbia, dopo un primo tratto un po' difficoltoso, diventa man mano meno ripido fino a giungere al Passo della Selletta (mt.2372), da dove si può scendere al Rifugio Longo, oppure proseguire per il Rifugio Calvi con un'aggiunta di circa h. 2 di cammino.
Il 'fantasma' dell'Aga scende a valle!
Zoom sul Rifugio Longo e sull'Aga in alto
Il 'fantasma' dell'Aga scende a valle sotto la pioggia !
Zoom sul Rifugio Longo e sull'Aga in alto

RIFUGIO FRATELLI LONGO
(2026 m.) - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8
©2006 - Piero Gritti - Per informazioni: