HOMEPAGE - ESCURSIONI VALLE BREMBANA - ESCURSIONI
BIVACCO ZAMBONI 1 - 2

Fiore di rododendro in zona Casera Siltri sul sentiero 111


daL Passo S. Marco
al Rif. Madonna delle Nevi

Escursione con alcuni tratti
di media difficoltà


(h 5,30 di cammino, dislivello mt. 700 circa)
Percorso fotografico del 22 maggio 2007

Margherita d'Alpe sul Sentiero delle Orobie al Passo della Porta (monte Azzaredo)

PERCORSO DI SALITA (h3,30)

SENTIERO 101 (SENTIERO DELLE OROBIE): Passo S. Marco (mt. 2000) > Passo della Porta (mt. 2023) > Bivacco Zamboni (mt. 2028) = h. 2,30 > Baita di Piedivalle (mt. 1994) > Laghetto di Cavizzola (mt. 2000 circa) = h 3,30

PERCORSO DI DISCESA (h 2)

SENTIERO 111: Laghetto di Cavizzola> Casera dei Siltri (mt. 1726) > Rifugio Madonna delle Nevi (mt. 1336)

Viola biflora


CARTINA 3D
da Virtual Earth-Mapps Live

Escursione un po' impegnativa, ma molto appagante! Richiesta attenzione in alcuni passaggi in cresta e su pendii ripidi su sentiero stretto.
L'ideale sarebbe poter disporre di due auto!, la prima si parcheggia al Rif. Madonna delle Nevi, la seconda ci porta al Passo S. Marco, dove si lascia e la si viene a riprendere salendo con la prima macchina lasciata al Rif. Madonna delle Nevi.
Noi abbiam fatto così...basta organizzarsi, no!?
Ovviamente l'escursionista imposta il proprio percorso in base alle proprie esigenze, per esempio non scendere al Rif. Madonna delle Nevi, ma proseguire sul sentiero 101 fino alla Forcella Rossa e da qui scendere a San Simone, organizzandosi per le auto...e così via...

Panoramica da S. Marco 2000 verso i monti della conca del Rif. Madonna delle Nevi
Panoramica da S. Marco 2000 verso i monti della conca del Rif. Madonna delle Nevi
Panoramica dal Siltri verso il Sentiero delle Orobie 101 dal Fioraro al Laghetto di Cavizzola
Panoramica dal Siltri verso il Sentiero delle Orobie 101 dal Fioraro al Laghetto di Cavizzola
IMMAGINI DA CA' E PASSO S. MARCO 1 - 2 - 3
Partenza da Passo S. Marco
Primo tratto di sentiero 101con il Fioraro da sfondo
Partenza da Passo S. Marco
Primo tratto di sentiero 101 con il Fioraro da sfondo

Raggiunto con l'auto Passo San Marco (mt. 1965) si prosegue per circa 150 m sulla strada che scende nella Valle di Albaredo (Morbegno-Valtellina) fino al cartello CAI con indicazione 101. Si imbocca il sentiero salendo con in fronte il M. Fioraro. Si continua percorrendo le pendici settentrionali del Pizzo delle Segade, sulla testata della Valle d'Orta e, raggiunto lo stretto crinale, lo si percorre fino ad una forcella a quota 2070 (1h dalla partenza), prestando molta attenzione.

Panoramica da cima Villa sopra Passo S. Marco con vista su un tratto del Sentiero 101 delle Orobie
Panoramica da cima Villa sopra Passo S. Marco con vista su un tratto del Sentiero 101 delle Orobie (agosto 2006)
...lungo le pendici settentrionali del Pizzo delle Segade
Sulla testata della valle d'Orta verso il Fioraro
Lungo le pendici settentrionali del Pizzo delle Segade
Sulla testata della valle d'Orta verso il Fioraro
Dalla testata di Valle  d'Orta il 101 da Passo S. Marco
Lo stretto crinale a quota 2070
Dalla testata di Valle d'Orta il 101 da Passo S. Marco
Lo stretto crinale a quota 2070

Ci si abbassa poi lungo un breve ma ripido canalino, quindi, a mezza costa, si prosegue sullo stretto sentiero lungo le pendici scoscese del M. Fioraro, facendo grande attenzione al tracciato in alcuni tratti non ben evidente, perché poco frequentato.

Il sentiero stretto sui ripidi pendii del Fioraro
Vista verso Pizzo Rotondo, Siltri, Cavallo
Il sentiero stretto sui ripidi pendii del Fioraro
Vista verso Pizzo Rotondo, Siltri, Cavallo

Raggiunta la solitaria Baita degli Agnelli (m 1990), si prosegue attraverso l'Alpe Fioraro e sorpassata, senza raggiungerla, la Baita Colomber, lungo un avvallamento si perviene al Passo della Porta (mt. 2028), dove, poco oltre, si incontra la Baita Piano (mt. 2018).

Il sentiero adornato di anemone narcissiflora
In vista del Passo della Porta (mt. 2023)
Il sentiero adornato di anemone narcissiflora
In vista del Passo della Porta (mt. 2023)
Al Passo della Porta con vista verso il M. Cavallo
Scendendo verso la Baita Piano (mt. 2018)
Al Passo della Porta con vista verso il M. Cavallo
Scendendo verso la Baita Piano (mt. 2018)
Baita Piano, Passo della Porta, Fioraro
...Sul sentiero 101 il Bivacco Zamboni
Baita Piano, Passo della Porta, Fioraro
Sul sentiero 101... il Bivacco Zamboni
Il sentiero prosegue attraverso i pascoli dell'Alpe Azzaredo, cosparsi di numerose recinzioni in pietra (bàrech) che testimoniano il duro lavoro svolto in passato dai mandriani. Proseguendo in lieve discesa, ci si presenta in un'ampia conca in parte pascoliva la baita del Bivacco Zamboni (mt. 2023) aperto nell'estate 2006.
Panoramica verso l'Alpe Azzaredo con il Bivacco Zamboni
Panoramica verso l'Alpe Azzaredo con il Bivacco Zamboni
Il Bivacco Zamboni (mt. 2023)
L'attrezzato interno
Il Bivacco Zamboni (mt. 2023)
L'attrezzato interno
Dopo una bella prolungata sosta (con ristoro sul solidoo tavolone in legno) al Bivacco, ripreso il cammino, si sale verso la selletta (mt. 2090) di cresta del lungo crinale del M. Azzaredo.
Si prosegue scendendo per ripida discesa fino a giungere alla Baita di Piedevalle (mt. 1994), situata alla base di un insolito pianoro formatosi in seguito al riempimento di un piccolo lago alpino.
Salendo verso la selletta in cresta Azzaredo (mt. 2090)
Scendendo verso Baita Piedevalle
Salendo verso la selletta in cresta Azzaredo (mt. 2090)
Scendendo verso Baita Piedevalle
Panoramica dalla cresta d'Azzaredo verso il pianoro della Baita di Piedevalle

Panoramica dalla cresta d'Azzaredo verso il pianoro della Baita di Piedevalle

Baita di Piedevalle (mt. 1994)
Verso il laghetto di Cavizzola
Baita di Piedevalle (mt. 1994)
Verso il laghetto di Cavizzola
Continuando lungo i fianchi del Pizzo Rotondo, si raggiunge il Laghetto di Cavizzola. (mt 2000 circa)...a secco purtroppo. Qui, lasciato il senriero 101 delle Orobie, imbocchiamo il 111 per scendere al Rif. Madonna delle Nevi.
Abbassatici di quota incontriamo la Casera dei Siltri (mt. 1726), gestita ora dal Comune di Sorisole (BG).

Il laghetto di Cavizzola
Sul sentiero 111 per scendere al Rif. Madonna delle Nevi
Il laghetto di Cavizzola
Sul sentiero 111 per scendere al Rif. Madonna delle Nevi
Casera dei Siltri (mt. 1726)
Foreste di Lombardia - Foresta Azzaredo Casł
Casera dei Siltri (mt. 1726)
Foreste di Lombardia - Foresta Azzaredo Casù

La discesa si conclude con l'arrivo al Rifugio Madonna delle Nevi (non rifugio insenso tradizionale, ma casa di vacanze della diocesi di Bergamo, comunque, in caso di bisogno, in caso di emergenza, l'appoggio e l'ospitalità sono garantiti).
Per gli organizzati con due auto da qui si sale al Passo S.Marco a riprendere la seconda auto.

La valle che scende a Madonna delle Nevi - Ponte dell'Acqua
Rifugio Madonna delle Nevi (mt. 1336)
La valle che scende a Madonna delle Nevi - Ponte dell'Acqua
Rifugio Madonna delle Nevi (mt. 1336)
FIORI DI PRIMAVERA INOLTRATA SUL PERCORSO
Coronilla in zona Madonna delle Nevi
Erica in zona Madonna delle Nevi
Potentilla in zona Madonna delle Nevi
Geum rivale in zona Madonna delle Nevi
Anemone narcissiflora sul sentiero 101 delle Orobie verso il monte Azzaredo
Coccinella allla Casera Siltri
Pulsatilla alpina apifolia (sulfurea) sul sentiero delle Orobie in zona monte Azzaredo
Oxalis acetosella in zona Rif. Madonna delle Nevi

TORNA A ESCURSIONI

TORNA ALL'HOMEPAGE
HOMEPAGE - ESCURSIONI VALLE BREMBANA - ESCURSIONI
©2007 - Piero Gritti - Per informazioni: