ESCURSIONI VAL BREMBANA - ESCURSIONI - HOMEPAGE

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

1 Alino>Sornadello - 2 Zoom dal Sornadello - 3 Sornadello>Foldone - 4 Pizzo Grande - 5 Sentiero Passo Lumaca

6 Pizzo Grande-Sentiero Passo Lumaca (1) - 7 Pizzo Grande-Sentiero Passo Lumaca (2) - 8 Pizzo Grande-Sentiero Passo Lumaca (3)

9 Foldone-Sornadello ad anello sul sent. 595 dalla Forcella di Bura (4 nov. '18) - 10 Al Pizzo Grande da Alino di S. Pellegrino il 25 maggio 2020



AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011

Il gruppo montuoso Sornadello-Foldone nelle Prealpi Orobie visto da Dossena
Il gruppo montuoso Sornadello-Foldone nelle Prealpi Orobie visto da Dossena

Salita indicata per escursionisti abbastanza esperti, consigliata per tutte le stagioni, anche d'inverno, neve permettendo.
Si parte da Alino (687 m.), raggiungibile in auto, salendo o da S. Pellegrino Terme o da S. Giovanni Bianco.
dove termina la strada carrozzabile, aperta a tutti.
Da Alino si prosegue a piedi fino a Ca’ Boffelli (mt. 974), una piccola contrada dalle tipiche costruzioni in pietra, seguendo la mulattiera, che, a tratti, segue il percorso della strada agrosilvopastorale.
Nei pressi della fontana, si imbocca la comoda strada-mulattiera che porta alla Bocchetta del Ronco.
Il sentiero per il Sornadello parte dalla Bocchetta del Ronco, si inoltra nel bosco ceduo salendo in leggera pendenza fino a raggiungere la prima baita del Sornadello, con accanto una grande pozza d'acqua.
Dalla prima baita si sale comodamente alla seconda baita, situata tra pascoli in posizione panoramica verso la media Valle Brembana con accanto due pozze d'acqua.
Il sentiero ora sale decisamente. Sul percorso una piccola sorgente, l'unica. Al bivio tra il Foldone e il Sornadello, si sale lungo il sentiero di destra tra pascoli e bosco ceduo, con spettacolari faggi secolari. Nell'ulimo tratto il sentiero si inerpica stretto sulle ripide pendici della cresta, diventa impegnativo, ma non pericoloso, fino a raggiungere la croce del Sornadello-Pizzo Grande (m 1571).
Dal Pizzo Grande si gode uno splendido, ampio panorama a 360° da un lato sulla media Valle Brembana con veduta aerea sul sottostanrte S. Giovanni Bianco e le sue numerose frazioni e contrade fino a Dossena, Zambla, l'Arera, il Menna, l'Alben, dall'altro lato il Cancervo e il Venturosa, la Valle Taleggio, il Foldone, il Ronco-Molinasco, lo Zucco, e , a seguire, la pianura.

Panoramica alla Baita Alta del Sornadello
Panoramica alla Baita Alta del Sornadello
Domenica 20 marzo...per il risveglio di primavera 2011 ci ritroviamo in ben 18 amici.
Saliamo in auto fino ad Alino di S. Pellegrino Terme da S. Giovanni Bianco. Raggiungiamo Ca' Boffelli e la Bocchetta del Molinasco, dove prendiamo il sentiero per il Monte Sornadello e il Pizzo Grande. In due orette raggiungiamo la Baita Alta del Sornadello, dove alcuni di noi si fermano, mentre gli altri salgono, con ancora oltre mezz'ora di salita al Pizzo Grande. Poi tutti ci ritroviamo alla Baita Alta dove sostiamo un bel po' per il pranzetto al sacco con finale di torte, caffè, sambuca,... Festeggiamo anche i 150 anni dell'Unità d'Italia sventolando al vento la nostra bandiera. Nel ritorno saliamo la cimetta del Monte Molinasco per poi scendere alla Baita degli Alpini di S. Giovanni Bianco, accolti calorosamente e generosamente con tanto di caffè ed un buon bicchiere di vino per tutti noi. Un grazie agli Alpini della Baita! Siamo alle macchine dopo ben oltre 6 ore di cammino anche su neve, contenti della bella escursione primaverile in allegra compagnia anche di nuovi amici, come Cinzia Mazzoleni (new entry, che abbiamo battezzato sulla neve), Marina e Matteo (amici di Gila e Marco) e Patrizia col marito (già conosciuti lo scorso anno). Per il rientro in auto da Alino scendiamo direttamente S. Pellegrimo Terme per evitare eventuale coda, che stavolta proprio non c'è! Bellissima escursione, alla portata di tutti gli escursionisti un po’ allenati, della durata complessiva di circa 6 ore effettive di cammino, impegnativa solo in brevi tratti e in quello finale.
Panoramica dalla vetta del Pizzo Grande del Sornadello
"Panoramica dalla vetta del Pizzo Grande del Sornadello"
PERCORSO IN FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
AL PIZZO GRANDE DEL SORNADELLO, salendo da Alino di S. Pellegrino Terme il 20 marzo 2011 - FOTOGALLERY
Per il ritorno dal Pizzo Grande si può scegliere di rifare il percorso di salita, oppure di raggiungere in circa un'ora abbondante il Foldone e, da qui, scendere alla Bocchetta del Ronco. Purtroppo per questo percorso le indicazioni per i sentieri non sono ben visibili e bisogna affidarsi un po' all'orientamento personale. L'avanzare della vegetazione ha, in alcuni tratti, reso poco riconoscibli tracciati un tempo ben visibili, anche perché utilizzati dai contadini e tenuti sempre ben segnati.
IL RONCO-MOLINASCO (mt. 1179) - Per la visione vedi il link

Ritornati alla Bocchetta del Ronco, se le gambe tengono ancora!, si può salire al Corno-Molinasco, come abbiam fatto noi, imboccando un breve sentiero a destra. Salendo tra boschi e pascoli, si giunge al rifugio del Gruppo Alpini di San Giovanni Bianco e quindi, in circa venti minuti, alla vetta del Ronco (m 1179) e alla vicina cappelletta dedicata alle vittime della montagna e la sovrastante tre-croci.
Dal Ronco si gode uno spettacolare panorama su San Giovanni Bianco e San Pellegrino Terme e sulle montagne della media e alta Valle Brembana.

L�escursione al Ronco-Molinasco può essere benissimo escursione a sé, breve, non presenta alcuna difficolt� ed è indicata per gruppi familiari, che possono sostare nei giorni festivi nella bella amena conca del Rifugio degli Alpini di S. Giovanni Bianco, dove si trova ottima accoglienza e buon ristoro.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

ESCURSIONI VAL BREMBANA - ESCURSIONI - HOMEPAGE
©2011 - Piero Gritti - Per informazioni: