ESCURSIONI VAL BREMBANA - ESCURSIONI - HOMEPAGE

MONTE CAMPO - TRE PIZZI - LAGHETTO DI PIETRA QUADRA - PIETRA QUADRA - SENTIERO DEI ROCCOLI
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Coturnice
MONTE CAMPO - LAGHETTO DI PIETRA QUADRA SENTIERO DEI ROCCOLI (primo tratto)

Baite di Mezzeno (mt.1591)
Baita di Monte Campo (1878) = ore 1 = EF (facile)
Sentiero dei Roccoli (1850 di media) = EE (esperti)
Laghetto di Pietra Quadra (2100) = ore 2 = EF
Tre Pizzi (2167) = ore 2,30 = EE
Pietra Quadra (2356) = ore 3 = EE
Camoscio femmina
COME ARRIVARE A RONCOBELLO
CARTINA DETTAGLIATA
   

Da Roncobello (1.007 m.) si prosegue lungo la strada carrozzabile che porta alla frazione di Capovalle (1132 m) con la pittoresca chiesetta e poi si inoltra nella pineta ('Pinetone') salendo a tornanti fino a raggiungere la conca delle Baite di Mezzeno (1591 m.).

La pittoresca chiesetat di Capovalle (Roncobello)
Le Baite di Mezzeno viste dal sentiero dei Tre Pizzi
La pittoresca chiesetta di Capovalle (Roncobello)
Le Baite di Mezzeno viste dal sentiero dei Tre Pizzi
Dal parcheggio delle Baite di Mezzeno (1.592 m) si imbocca il sentiero con segnavia CAI n. 215 fino ad arrivare al bivio per il Monte Campo poco sopra le prese dell'acquedotto, dove si prende sulla sinistra il sentiero con segnavia CAI n. 217.
Il sentiero per il Passo di Mezzeno-Laghi Gemelli da quello per i Tre Pizzi
Il sentiero per i Laghi Gemelli da quello per i Tre Pizzi
Capanno di Campo con i monti Vindiolo e Cima del Pizzo
Dopo circa 1.00 h dalla partenza si arriva al Monte Campo, dove si incontra il pitttoresco Capanno Monte Campoa quota 1850 m. circa; il sentiero qui ora prosegue in leggerissima salita attraversando i pascoli alla base dello Spondone fino ad arrivare in prossimità di una grande 'pensana' (riparo per bestie) e della Baita di Monte Campo (1.878 m).
Capanno di Campo con vista verso la Presolana
Capanno di Campo con vista verso  il Pizzo Arera dall'altro
Capanno di Monte Campo (1850 m) con vista verso la Presolana da un lato e il Pizzo Arera dall'altro
Boschi di conifere e pascoli sul Monte Campo
Pozza di Monte Campo
Boschi di conifere e pascoli sul Monte Campo
Pozza di Monte Campo (1879 m) e l'Arera
Baita di Monte Campo
Baita di Monte Campo
Baita di Monte Campo (1878 m) e la Presolana sullo sfondo
Pozza di Monte Campo ghiacciata
Dal sentiero per i Tre Pizzi vista verso Il Pizzo Arera
Vista sul Monte Campo e la Presolana
Vista verso il Passo Branchino e l'Arera
Vista sul Monte Campo e la Presolana
Qui si può scegliere di proseguire in direzione ovest e percorrere il Sentiero dei Roccoli, che collega numerosi caratteristici roccoli in quota a oltre 1800 m., oppure, volendo invece procedere per il Laghetto di Pietra Quadra si deve passare sulla destra della pensana per poi piegare leggermente a sinistra e continuare in diagonale verso il costone su cui la traccia del sentiero si fa più marcata. Superata la costa si continua a salire dapprima sulle pendici dello Spondone e poi all'interno del vallone compreso tra lo Spondone stesso ed i Tre Pizzi, gruppo caratteriz­zato da una sagoma inconfondibile.
Dalla Baita di Monte Campo vista verso i Tre Pizzi
I Tre Pizzi dal Sentiero dei Roccoli
Dalla Baita di Monte Campo vista verso i Tre Pizzi
I Tre Pizzi dal Sentiero dei Roccoli

Il sentiero prosegue aggirando un paio di promontori ricoperti di massi tra cui vivono le marmotte. Dopo 0.45 h da Monte Campo e 1.45 da Mezzeno, si arriva alla Baita dei Tre Pizzi (2.116 m), che dista poche decine di metri dal bel Laghetto di Pietra Quadra sottostante.
Dal laghetto, seguendo il sentiero in direzione sud.ovest, si può anche facilmente salire in poco tempo in vetta al più settentrionale dei Tre Pizzi (2167 m).

Il Pizzo Arera dalla Biata dei Tre Pizzi
Dal sentiero per i Tre Pizzi vista verso Il Pizzo Arera
Il Pizzo Arera dalla Baita dei Tre Pizzi
Baita dei Tre Pizzi (2176 m)
Baita dei Tre Pizzi
Baita dei Tre Pizzi
Baita dei Tre Pizzi (2116 m) e il monte Pietra Quadra (2355 m)
Laghetto di Pietra Quadra
Laghetto di Pietra Quadra
Laghetto di Pietra Quadra (2100 m)
Panoramica dal roccolo del Corno sul Sentiero dei roccoli di Roncobello - foto Andrea Gervasoni
VARIANTE SUL SENTIERO DEI ROCCOLI - vedi CARTINA
Giunti alla Baita di Monte Campo, si può scegliere di tagliare nei pascoli in direzione ovest alla stessa quota della pensana fino a raggiungere una pozza alimentata da una piccola sorgente e da qui, di percorrere per un tratto di andata e ritorno per quanto si vuole, il Sentiero dei Roccoli, che collega numerosi caratteristici roccoli in quota a oltre 1800 (i Roccoli del Veroppio (1860 m.), dei Larici (1899 m.), della Fontana (1866 m.), e del Corno (1814 m.).
Il Sentiero si sviluppa su un percorso quasi circolare dal Monte Campo in alta quota sino a Capovalle a bassa quota; il tratto più bello, interessante e panoramico rimane quello in quota oltre i 1800 m.
Il Sentiero dei roccoli tra splendidi boschi di conifere
Il Sentiero dei roccoli tra splendidi boschi di conifere
Roccolo di Monte Campo
Roccolo di Monte Campo
Roccolo di Monte Campo (1817 m)
La zona del Sentiero dei roccoli con vista verso l'Arera
Roccolo del Veroppio (1860 m)
La zona del Sentiero dei roccoli con vista verso l'Arera
Roccolo del Veroppio (1860 m)
Panoramica dal roccolo del Corno sul Sentiero dei roccoli di Roncobello - foto Andrea Gervasoni
Panoramica dal roccolo del Corno sul Sentiero dei roccoli di Roncobello - foto Andrea Gervasoni
Silene acaulis
Botton d'oro
Florescenza di mugo
Per altre escursioni nel territorio di Roncobello vai nel sito di Roncobello

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

MONTE CAMPO - TRE PIZZI - LAGHETTO DI PIETRA QUADRA - PIETRA QUADRA - SENTIERO DEI ROCCOLI
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

©2006 - Piero Gritti - Per informazioni: