Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Monte Muggio (1799 m), montagna lecchese dalle forme tondeggianti , sorge completamente isolata rivolta verso il Lago di Como ad ovest (Bellano), la Valsassina a sud, la Valle di Casargo e Valvarrone a nord. Due volti, a sud quello mansueto ed invitante con alpi stupende e numerosi ameni villaggi e dove sorgono gli impianti di risalita che partono dal pianoro dell’Alpe Giumello, a nord quello severo con pendii ripidi e profondi che si inabissano nel solco della Valvarrone. Sulle carte il Monte Muggio è chiamato ‘Monte Croce di Muggio’ in relazione alle croci succedutesi nel corso degli anni, fino a quella attuale , metallica, collocata nel 1913 con la scritta ‘In hoc signo vinces’. Alla base del cono terminale del Monte Muggio, tra i 1500- 1600 m si stende il pittoresco terrazzo dell’Alpe di Giumello, oasi di pace, dove sorge un villaggio di piccole casette-baite insieme all’accogliente Rifugio Capanna Vittoria e alla piccola stazione dell’unico impianto di risalita, il tutto collocato con discrezione nel contesto dell’ambiente muggiasco.

Alpe Giumello (1538 m)
Alpe Giumello (1538 m)


PERCORSO ad anello con ciaspole = 3h = EE la salita, E la discesa
Alpe Giumello (1538 m) > Monte Croce di Muggio (1799 m) > Alpe Giumello

Sabato 23 febbraio 2014…dopo giorni e giorni di pioggia e neve finalmente il vento da nord spazza le nubi e torna il sereno.
Oggi, con Claudio ed Elena quarta escursione invernale sui monti del Lago di Como; dopo il Bregagno, il Berlinghera, il Birone-Rai-Cornizzolo è la volta dell’Alpe Giumello (1538 m) con ciaspolata sul Monte Croce di Muggio (1799 m) e con puntata, al rientro, a Camaggiore (1201 m).
Dopo lungo viaggio in auto, provenendo dalla Valsassina (ma si può salire anche da Bellano), da Margno, passando per Indovero e Narro, dopo lunga serie di tornanti su stradetta asfaltata e ben ripulita dalla neve, arriviamo all'Alpe Giumello (1538 m) dove ci sorprende vedere tutto ricoperto da circa un metro e mezzo di neve e funzionanti gli impianti di risalita.
Calzate ghette e ciaspole ci avviamo per il Monte Croce di Muggio, partendo dalla bianca chiesetta poco oltre il Rif. Capanna Vittoria e risalendo in decisa salita a vista nella pineta.
Usciti allo scoperto, non essendoci alcuna traccia del normale sentiero per la cima passando in traverso al Monte Chiaro per raggiungere la vetta, decidiamo di salire ‘in direttissima’ affrontando la ripida salita in direzione della croce visibile in alto. Le ciaspole fanno buona presa sulla neve dura in superficie fino all’ultimo tratto dove si affonda, ma ormai siamo arrivati.
In circa un’ora e mezzo raggiungiamo la vetta, dove siamo accolti da un gelido vento che non ci consente di sostare a lungo.
Bellissimo il panorama verso la Valsassina e il Grignone a sud, il Lago di Como a ovest, la costiera del Legnone, Pizzo Alto, Monte Rotondo che si erigono sopra la Valvarrone.
Scendiamo quindi all’Alpe Giumello dal lato opposto a quello di salita, a lato della pista di sci, e, al tepore del sole e al riparo dal vento, consumiamo un buon pranzetto al sacco per poi ristorarci con una buona cioccolata con panna e amaro del posto al Capanna Vittoria.


Panorama dal terrazzo del Rif. Capanna Vittoria all'Alpe Giumello
Panorama dal terrazzo del Rif. Capanna Vittoria all'Alpe Giumello
Dall' Alpe Giumello panorama su Valsassina e Lago di Como
Dall' Alpe Giumello panorama su Valsassina e Lago di Como
Dall' Alpe Giumello panorama spettacolare
Dall' Alpe Giumello panorama spettacolare
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
PERCORSO IN FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale sul Monte Croce di Muggio dall'Alpe Giumello e a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
 
Panorama dalla cima del Monte Muggio (1799 m)
Panorama dalla cima del Monte Muggio (1799 m)
Panorama alla croce del Monte Muggio (1799 m)
Panorama alla croce del Monte Muggio (1799 m)
Panorama ad ampio raggio dalla croce del Monte Muggio
Panorama ad ampio raggio dalla croce del Monte Muggio
Dal Legnone al Tre Signori, al Resegone, al Grignone
Dal Legnone al Tre Signori, al Resegone, al Grignone
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Invernale a Camaggiore, la perla della Muggiasca il 22 febbraio 2014
 

San Girolamo di Camaggiore, balcone panoramico sul Lago di Como

San Girolamo di Camaggiore, balcone panoramico sul Lago di Como


Ci abbassiamo quindi in auto verso Camaggiore, credendo di arrivarci comodamente in auto, invece la stradetta , ricoperta di neve, è chiusa e dobbiamo camminare circa un’oretta per arrivarci su uno strato di circa 30 cm di neve, a tratti dura a tratti molle e superando ben tre slavine, discese dai ripidi canaloni del Muggio. Vista la difficoltà del cammino ci limitiamo a godere dello spettacolo offerto dalla panoramicissima chiesetta di S. Gerolamo (1201 m) , terrazzo panoramico sul Lago di Como, dove è collocata anche una bella croce dedicata ai caduti in guerra di Noceno.
Ci godiamo quindi l’ampio panorama verso il Lago di Como e il dirimpettaio Monte Bregagno, da noi salito nel mese di dicembre 2013.
Rientrati quindi alla macchina, scendiamo a Bellano, da dove rientriamo a casa passando per Lecco.
Bellissima escursione che ci ha fatto conoscere due itinerari nuovi sui monti della sponda orientale del Lago di Como.

Camaggiore (o meglio Località Stalle di Camaggiore) ,frazione di Vendrogno 1200 metri di altezza. Raggiungibile a piedi da vari sentieri o in auto attraverso la strada carrozzabile ma non asfaltata che sale da Vendrogno.Il paese è formato da una cinquantina di baite quasi tutte ristrutturate ed abitate soprattutto nel periodo estivo.Vi è anche un Ristoro dove si può fermare per una sosta o per una pranzo con degustazione di prodotti tipici che si possono trovare anche presso la casera poco distante. Dalla chiesetta di S.Girolamo si puo ammirare gran parte del Lago di Como e nelle giornate di vento si arriva a vedere la punta sempre innevata del Monte Rosa. Un posto da visitare almeno una volta nella vita. Costruita attorno al 1500, ristrutturata nel 2001. Contiene una bella statua di S Girolamo. Vive della leggenda dei Sette Eremiti del Lario, legata alla rete delle torri di segnalazione d'epoca alto medioevale.Lo direi, tra tutti, il minore dei fratelli eremiti. Ciò non toglie che sia assai conosciuto sul Lario di oriente e anche sulla sponda occidentale da dove ben si scorge la chiesetta a lui dedicata. Non si tratta di San Girolamo dottore della Chiesa, ma di Girolamo Miani, gentiluomo veneziano che, dopo aver combattuto contro i Francesi, fatto da loro prigioniero nel 1511 e prodigiosamente liberato, ordinato sacerdote nel 1518, dedicò la sua vita a opere di carità in favore soprattutto dei derelitti dei ragazzi abbandonati, dando avvio alla congregazione dei Servi dei Poveri, poi detti Somaschi. La devozione a lui dal Bergamasco, dove fiorisce il celebre suo santuario di Somasca, passò al Lecchese, alla Valsassina e all’intero Lario. Nel 1893 sull’Alpe di Camaggiore, a 1201 metri, sorse una chiesetta dedicatagli per iniziativa del parroco di Noceno. Il 20 luglio di ogni anno vi si celebra una festa per accaparrare il suffragio del santo contro il furore dei temporali e dei fulmini. Fu così che San Girolamo entrò nella schiera dei fratelli eremiti, protettori dalle offese dei cataclismi di natura. È da dirsi, e un vecchio me ne accennò, che già prima nella Muggiasca Girolamo Miani godeva di particolare devozione e probabilmente un’edicola precedette la chiesa.
Per informazioni su Camaggiore e San Girolamo vedi : ( https://sites.google.com/site/camaggiorelc/)
 
Invernale a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
Invernale a Camaggiore il 22 febbraio 2014 - FOTOGALLERY
 

Chiesetta di San Girolamo di Camaggiore e croce au caduti in gueera di Noceno

Chiesetta di San Girolamo di Camaggiore e croce au caduti in gueera di Noceno
       
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
  ©2014 - Piero Gritti - Per informazioni: