MONTE LINZONE E VALCAVA - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7
In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

PERCORSO: E – Km. 4 – Dislivello complessivo 530 m – Meno di 3 ore di cammino complessivo.

Roncola, parcheggio del cimitero (858 m) > Sentiero 571 > Chiesetta del Linzone ( Santuario della Sacra Famiglia di Nazareth) > Monte Linzone (1392 m) > Discesa dalla ripida variante di cresta prima di rientrare nel 571 che mi riporta al parcheggio alla Roncola.

Dal bel pianoro sul sent. 571 di salita-discesa dal Linzone panorama sulla Valle San Martino, il Monte Canto, la pianura

Dal bel pianoro sul sent. 571 di salita-discesa dal Linzone panorama sulla Valle San Martino, il Monte Canto, la pianura


Stavolta non ci sono compagni d’escursione, parto in solitaria, non mi voglio perdere lo spettacolo della fioritura dei narcisi in Linzone. Domenica mattina 23 aprile 2017 splende il sole in una bella mattinata di primavera, raggiunta Roncola San Bernardo (858 m), dal centro del paese, seguendo l'indicazione, raggiungo in auto, salendo la ripida strada che porta verso il cimitero, il punto di partenza per il Linzone. Parcheggiata l’auto, mi immetto sul sentiero 571 ben segnalato.
Uscito dal bosco in una radura prativa con panorama sulla Val San Martino sottostante, sui colli, sulla pianura fin verso gli Appennini, il sentiero si inerpica in un vallone roccioso e ghiaioso nella zona della Corna Rocchetto.
Poco sopra mi soffermo, seguendo una breve deviazione a destra, a salutare la Madonnina del G.A.M. posta in una nicchia naturale tra le rocce.
Il sentiero 571 più sopra esce sui pascoli aperti della lunga cresta del Linzone.
Qui il panorama si apre a 360°, comprendendo a nord la sottostante Valle Imagna e l'intera catena delle Prealpi e Alpi Orobie.
Prendendo il sentiero di sinistra, che scorre tra pratoni ormai imbiancati di narcisi, raggiungo la Chiesetta del Linzone - Santuario della Sacra Famiglia di Nazareth, situata poco sotto la cima del Linzone.
Risalendo un sentiero immerso tra pratoni imbiancati di narcisi sul versante sud esposto al sole, raggiungo in breve l'ampio cupolone erboso della vetta, su cui si erge la grande croce del Linzone (1392 m) in ferro e, accanto, una piastra d'orientamento per il riconoscimento delle montagne.
Intanto però nebbie risalgono dalla pianura a rovinare in parte la bella mattinata. Dopo brevissima sosta alla croce di vetta, rientro alla Chiesetta del Linzone, da dove, viste le nebbie diffuse, rientro alla Roncola, scegliendo il ripido sentiero di destra variante di cresta che percorro con attenzione. Rientrato quindi sul normale 571 in breve raggiungo il parcheggio presso il cimitero della Roncola.



Dalla cresta sul sent. 571 di salita-discesa dal Linzone vista verso la Valle Imagna e le Orobie nel sole

Dalla cresta sul sent. 571 di salita-discesa dal Linzone vista verso la Valle Imagna e le Orobie nel sole

Alla Chiesetta del Linzone - Santuario Sacra Famiglia di Nazareth

Alla Chiesetta del Linzone - Santuario Sacra Famiglia di Nazareth

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
PERCORSO IN FOTOGALLERY



In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY



In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY




In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY




In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY



In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY



In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY



In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY



In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY




In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY




In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY


In solitaria mattutina tra i narcisi del Linzone il 23 aprile 2017 - FOTOGALLERY

Dal sentiero-variante del 571 in salita.discesa dal Linzone vista sulla Vall San Martino, il Monte Canto, la pianura

Dal sentiero-variante del 571 in salita.discesa dal Linzone vista sulla Vall San Martino, il Monte Canto, la pianura

Dal sentiero-variante del 571 in salita.discesa dal Linzone vista sulla Vall San Martino, il Monte Canto, la pianura

Dal sentiero-variante del 571 in salita.discesa dal Linzone vista sulla Vall San Martino, il Monte Canto, la pianura (2)
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
  ©2017 - Piero Gritti - Per informazioni: