Alino antico borgo montano contadino di S. Pellegrino Terme

CAMORONE di Brembilla, il borgo ferito dalla frana

CANTIGLIO,  piccolo porgo montano contadino di S. Giovanni Bianco

Il borgo antico di CATREMERIO

Il borgo di CAVAGLIA di  Brembilla

Il borgo dimCERRO e le sue contrade in Valle Brembilla

Gerosa e le sue contrade

MALENTRATA di Brembilla e le sue contrade

Il borgo di PAGLIARO in Valle Serina


Il piccolo borgo di PUSDOSSO di Isola di Fondra


Il piccolo borgo di SUSSIA di S. Pellegrino Terme

IN RICOSTRUZIONE - Il piccolo borgo antico di BRETTO di Camerata Cornello

IN RICOSTRUZIONE - IL piccolo borgo di GRUMO di S. Giovanni Bianco


CAVAGLIA DI BREMBILLA


Cavaglia, posto a 837 mt. di altitudine, è, insieme a Catremerio, uno dei borghi antichi più belli e più antichi della Valle Brembilla e della Valle Brembana.


Vedi la cartina di Cavaglia e dintorni in formato grande

Si raggiunge comodamente da Brembilla in 10’ d’auto, percorrendo una strada carreggiabile asfaltata, che sale tra contrade e casolari, prati e boschi. Un tempo si raggiungeva salendo per la mulattiera.
Cavaglia è un piccolo borgo di case strette le une alle altre, posto su un esteso falsopiano, incorniciato e protetto dall’alto dai suoi monti
; si affaccia sulla sottostante Valle Brembilla e sui paesi del versante di fronte e, oltre, la vista spazia verso la Roncola e l’Albenza.

Casa del 1531 a Cavaglia
Casa del 1531 a Cavaglia
Casa del 1531 - ala sinistra Casa del 1531 - ala sinistra
Il borgo è stato ristrutturato, salvaguardando abbastanza le caratteristiche architettoniche originarie dei borghi contadini di montagna, specie nel nucleo centrale, dove fa ancora bella mostra di sé una grande casa cinquecentesca di rara bellezza. Le case sono in pietra, i tetti in coppi, le scale esterne per salire ai piani superiori in pietra e legno. Molto belle le ‘lobbie’ in legno, abbellite da fiori. Molte porte sono ad arco: su una di queste si vede incisa, sulla pietra, la data del 1531. Al pianterreno le stalle e le cucine con il soffitto a ’silter’ in pietra di tufo.

'Sisterna' circolare a Cavaglia'Sisterna' circolare a Cavaglia
Scale in pietra e legno, ballatoi,...fiori!
Scale in pietra e legno, balaltoi,...fiori!

Interessanti le ‘sisterne’ (cisterne, pozzi), tipiche dei borghi della Valle Brembilla. Le cisterne servivano per l’approvvigionamento idrico: l’acqua piovana veniva convogliata in questi pozzi scavati nel terreno, rivestiti in muratura, a forma circolare, quadrata, esagonale o ottogonale, coperti da un tetto piatto o spiovente, rivestiti di coppi o ‘piöde’. Ogni famiglia aveva la propria ‘sisterna’. Ben conservata una grande ‘sisterna’ vicino alla casa cinquecentesca a Cavaglia.

'Sisterna' circolare a Cavaglia
'Sisterna' circolare a Cavaglia
Sisterna' esagonale a Gaiazzo
'Sisterna' esagonale a Gaiazzo
Vai alla seconda pagina

Per ulteriori notizie su Cavaglia e Gaiazzo vedi:
- “Cavaglia da scoprire" di Angela Busi e Irma Carminati, Clusone 1994, Ferrari Editrice;

- "Brembilla, viaggio nelle 141 contrade" di Alessandro e Cristian Pellegrini, Clusone 1997, Ferrari Editrice

Torna a 'I Borghi antichi della Valle Brembana'

©2002 - Piero Gritti - Per informazioni: