Alla testata della Valle Imagna - ZUC DI VALBONA - I CANTI - TRE FAGGI

17 marzo 2009- 13 aprile 2009 - 24 novembre 2010 - 4 marzo 2013

12 maggio 2013 - 20 nov. 2014 - 28 dicembre 2015 - 12 marzo 2017 - 10 febbraio 2018

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
1° tempo il 17 marzo 2009
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.), allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti
Volpe - disegno di Stefano Torriani

Fuipiano (1019 m.) > Tre Faggi (1390 m. )
Salita facile=h. 1,15 (Ciaspole nel tratto alto)

Tre Faggi > Zuc di Pralongone (1503 m.)
> vicinanza Canti
(1563 m.)
Andata e ritorno - Sentiero 571 = h. 2,00 (con ciaspole)

Tre Faggi > Fuipiano
Discesa facile, con ciaspole nel tratto alto = h. 1,00

Complessive = 4,15 h circa di cammino effettivo

Lepre invernale variabile - disegno di Stefano Torriani

       
Cartina Kompass
Cartina Kompass
L’intenzione era di salire ai Tre Faggi, proseguire per i Canti e lo Zuc di Valbona, ma siamo arrivati solo sullo Zucco di Pralongone (1503 m.) e poco oltre, sconsigliati di proseguire in corrispondenza di un passaggio ripido su neve rammoliita e scivolosa a rischio slavina.
A Fuipiano Valle Imagna (1019 m.) imbocchiamo, in cima al paese, il sentiero per I Tre Faggi, saliamo nella faggeta per un buon tratto per più di mezz’ora fino a raggiungere un capanno prima e un piccolo roccolo poi, dove, usciti dal bosco, saliamo attraverso pascoli ancora ben innevati, cominciando a calzare ciaspole, fino ai Tre Faggi (1399 m.).
Dopo oltre un’ora di salita da Fuipiano si presentano davanti a noi i Tre Faggi in tutta la loro elegante maestosità.
Pascoli ancora ben innevati con ampia vista sulla Valle Imagna, il?albenza-Linzone e il Resegone - 17 marzo 09

Pascoli ancora ben innevati con ampia vista sulla Valle Imagna, il?albenza-Linzone e il Resegone - 17 marzo 09

In vista dei Tre Faggi

In vista dei Tre Faggi

(I grandi alberi censiti nella bergamasca in ambienti extraurbani sono 310, di questi 130 sono costituiti da faggi.) I Tre Faggi secolari non sono particolarmente imponenti come dimensioni, hanno però una forma molto elegante e sono inseriti in un contesto ambientale molto suggestivo; sono in una posizione panoramica sulla dorsale della montagna che li rende visibili da buona parte della Valle Imagna e danno il nome alla località in cui si trovano, chiamata appunto ‘Tre Faggi’. Particolarmente bella la curva disegnata dai tre grossi tronchi, probabilmente originata o dal vento o da leggeri, ma continui e profondi movimenti della terra. Sembrano tre ballerine. Sono affiancati da un altare dedicato alla Madonna, racchiuso in un curioso recinto di ‘dolmen’ che ricorda architetture celtiche. Sembra di essere in un ambiente ‘magico’. Spettacolare la vista dai Tre Faggi sulla Valle Imagna dominata dal Resegone.
I mestosi ed eleganti Tre Faggi con vista sulla Valle Imagna

I mestosi ed eleganti Tre Faggi con vista sulla Valle Imagna

Caratteristico recinto di 'dolmen' con altare e Madonnina ai Tre Faggi

Caratteristico recinto di 'dolmen' con altare e Madonnina ai Tre Faggi

PERCORSO IN FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Da Fuipiano salita ai Tre Faggi (1399 m.) e allo Zuc di Pralongone (1503 m.) e verso i Canti il 17 marzo 09   - FOTOGALLERY
Dopo una prolungata sosta prendiamo il sentiero 571, ricoperto ancora da molta neve, per cui manteniamo le ciaspole. Salendo tra pinnacoli, creste e mezzecoste, raggiungiamo la modesta cima dello Zucco di Pralongone (1503 m.) e proseguiamo in direzione dei Canti (1563 m.). La vista è spettacolare da entrambi i versanti: quello della Valle Imagna e quello della Val Taleggio-Brembilla. Giunti ad un passaggio ripido decidiamo di non proseguire oltre per la neve rammoliita e scivolosa a rischio slavina…Sui Canti e al Zuc di Valbona saliremo un’altra volta, magari salendo direttamente dal sentiero 579, senza passare dai Tre Faggi.
Dalla cresta Zuc di Pralongone-I Canti vista sulla Val Taleggio

Dalla cresta Zuc di Pralongone-I Canti vista sulla Val Taleggio

Sui Canti innevati di Valle Imagna passaggio a rischio slavina - 17 marzo 09

Sui Canti innevati di Valle Imagna passaggio a rischio slavina - 17 marzo 09

Il borgo di Arnosto (vedi in FOTOGALLERY)
Scendiamo quindi  con ciaspole su neve rammollita a Fuipiano, dove andiamo a visitare il borgo antico di Arnosto, ora, restaurato ad arte, sede del Comune di Fuipiano.
E' la più significativa eredità nello stile edilizio valdimagnino. Il nucleo storico era antica sede della dogana veneta sino al 1797, da qui passava la linea di confine fra il Ducato di Milano e la Repubblica Veneta e rappresentava l’avanposto del territorio dominato da Vanezia. Con i suoi caratteristici tetti in ‘piòde’ (lastre calcaree sovrapposte, formato da due fitte schiere di case, conserva edifici di notevole valore storico-artistico, come la piccola chiesa e l’austero palazzo della dogana della Serenissima L’impianto regolare, preordinato e ben conservato-ristrutturato fa del piccolo borgo un luogo davvero suggestivo. Ora è sede del Comune e della Biblioteca di Fuipiano.
Fuipiano Imagna al tramonto visto da Brumano - 17 marzo 09

Fuipiano Imagna al tramonto visto da Brumano - 17 marzo 09

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
2° tempo: Pasquetta il 13 aprile 09
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi
Frosone- disegno di Stefano Torriani


Fuipiano
(1019 m.) > Zuc di Valbona (1546 m. )
Strada-sentiero 579 - Salita facile=h. 1,30

Zuc di Valbona > Bocca Grassello (1390 m.) > Canti (1563 m.)
Sentiero 571 - Discesa-salita facile = h. 1,10 (scarponi con ghette)

Canti > Zuc di Pralongone (1503 m.) > Tre Faggi (1399 m.)
Sentiero 571 - Facile, tratti impegnativi in cresta = h. 1,00
(scarponi con ghette)

Tre Faggi > Fuipiano (parcheggio)
Discesa facile = h 0,30

Complessive = 4 ore circa di cammino effettivo

N.B. Il percorso si può svolgere all'inverso...a scelta

Fringuello - disegno di Stefano Torriani

Il giorno di Pasquetta , vista la bella giornata, parto per compiere il giro ad anello completo Zuc di Valbona > Passo-Bocca del Grassello > Canti >Tre Faggi in senso inverso rispetto a quello compiuto, ma incompleto (Tre Faggi > Zucco di Pralongone e verso i Canti), il 17 marzo.
Giunto a Fuipiano, proseguo con l’auto per un tratto sulla strada che porta verso il Passo Grassello e parcheggio l’auto all’inizio della strada agro-silvo pastorale. Salgo per un tratto su strada asfaltata fino al bivio delle due strade-sentiero, imboccando quella a sinistra con indicazione Sentiero CAI 579 - Passo Grassello (h.0,50), mentre quella a destra porta ai Tre Faggi (h. 0.40), che percorrerò al ritorno scendendo dai Tre Faggi. È Pasquetta e ci sono molte persone che salgono; chi si ferma , chi invece sale o verso il Passo-Bocca del Grassello o, a sinistra, verso lo Zuc di Valbona, come faccio io.

Pasquetta...sul sentiero 579 per il Passo Grassello - 13 aprile 09

Pasquetta...sul sentiero 579 per il Passo Grassello - 13 aprile 09

Dal sentiero 579 vista sulla Val Imagna

Dal sentiero 579 vista sulla Val Imagna

La strada-sentiero è comoda e sale dritta in buona pendenza fino a raggiungere, dopo il bosco, i pascoli alti in vista della cima dello Zuc di Valbona (1546 m.) e i dolci ondulati dossi della Costa del Pallio. Pochi passi in decisa salita ed eccoci alla Croce di vetta dove la vista si allarga e spazia da un lato sulla Valle Imagna, dall’altro sulla Val Taleggio e verso le cime orobiche (Resegone, Grigne, Legnone, Zuccone Campelli , Sodadura, Aralalta-Biaciamorti, Venturosa, Cancervo, Sornadello-Foldone, Menna, Arera, Alben , Canto Alto, Linzone.,…)
Valle Imagna dallo Zuc di Valbona -13 aprile 09

Valle Imagna dallo Zuc di Valbona -13 aprile 09

Arrivano in vetta ben 37 escursionisti del Gruppo Cai-Cremona che mi ‘accerchiano’ e mi coinvolgono piacevolmente nel proprio gruppo, incaricandomi anche di fare la foto ricordo di vetta. Insieme consumiamo i panini e ci scappa anche la colombina, un bicchiere di vino, cioccolato,…e un bicchierino di buona grappa all’achillea.
Dallo Zuc di Valbona verso il Resegone e la Val Taleggio -13 aprile 09

Dallo Zuc di Valbona verso il Resegone e la Val Taleggio -13 aprile 09

Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Da Fuipiano giro ad anello: Zuc di Valbona - Passo-Bocca del Grassello - Canti - Tre Faggi - 13 aprile 09  - FOTOGALLERY
Gli amici cremonesi poi riprendono il proprio percorso verso il Passo del Pallio, da dove scenderanno a Fuipiano, io invece scendo al Passo-Bocca del Grassello (1390 m.), dove calzo le ghette perché c’è ancora neve e si affonda. Da qui salgo, sempre seguendo il sentiero 571, in decisa salita sula neve, in circa 40’, alla Madonnina dei Canti (1563 m.) degli Amici di Peghera.
Il cielo intanto si è coperto di nuvoloni minacciosi e ogni tanto gocciola. Proseguo, sempre in cresta, sul 571, in contino saliscendi tra caratteristici torrioni di roccia calcarea, fino a raggiungere il punto in cui mi ero fermato per pericolo slavine il 17 marzo provenendo dai Tre Faggi. Passo sulla cima dello Zuc di Parlongone (1503 m.) e scendo ai Tre Faggi (1399 m.).
La tanta neve vista e ‘pestata’ il 17 marzo ora si è sciolta e e i pascoli, che stanno rinverdendo, sono ora imbiancati di estese fioriture di bianchi crocus. Scendo per il sentiero a destra, attraverso i pascoli, mi inoltro nella faggeta e mi ritrovo al parcheggio dell’ auto al punto di partenza poco sopra Fuipiano (1100 m circa).

In conclusione…un bel percorso ad anello di olre 4 h di cammino effettivo che può essere fatto in entrambi i sensi, a scelta.
Al ritorno a Fupiano si consiglia vivamente la visita all’antico piccolo borgo di Arnosto, di grande intreresse storico-artistico.
 
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


Per l'escursione in Zuc di Valbona - I Canti e i Tre Faggi vedi anche i bei servizi degli amici fotografi:

Percorsi MTB -  All'ombra dei Tre Faggi
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

©2009 - Piero Gritti -